Pirata

Associazione Culturale Oltreconfine

L’Associazione è stata fondata nel 2006 da Roberto Cavosi.
Essa, come recita il suo statuto, si propone la promozione della cultura attraverso la ricerca di nuovi linguaggi espressivi, dedicandosi con particolare attenzione ad un forte impegno civile, nonché al confronto tra tutte le varie etnie del mondo.

In altre parole Oltreconfine vuole essere una nave pirata capace di salpare verso il mare dell’utopia, alla ricerca di quegli spazi dove la fantasia può mettersi al servizio della società.

Roberto Cavosi

Roberto CavosiDopo essersi diplomato nel 1982 presso l’Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico ed aver seguito per una decina d’anni la carriera d’attore, Roberto Cavosi si è quasi completamente dedicato alla scrittura teatrale.

Tra i suoi principali lavori, allestiti da Compagnie Private e da Teatri Stabili, ricordiamo: “Lauben“; “L’uomo irrisolto“; “Viale Europa” (segnalato al Premio IDI 1991 e vincitore del Biglietto d’oro Agis 1992); “Luna di miele“; “Sissi” (vincitore del Premio Teatro Stabile di Bolzano e Alto Adige 1993); “Rosanero” (vincitore del Premio IDI 1993 e del Biglietto d’oro Agis 1996); “Il Maresciallo Butterfly” (vincitore del Premio Giuseppe Fava 1995) rappresentato a Parigi e a Bruxelles con il titolo di “Mariage (en) Blanc” nelle stagioni dal 2003 al 2007; “Piazza della Vittoria“; “Cavaliere di ventura” (vincitore del Premio Scheda Teatrale di San Miniato 1992 e del Premio Piccoli Spettatori 1998), “Le tentazioni di Erodiade” (finalista al Premio Riccione Teatro 1999), “Bellissima Maria” (vincitore del Premio Riccione Teatro 2001), “Cinema Impero”, “Il lettore” e “Gassosa”. Il testo “Anima Errante” ha vinto il premio Candoni Arta Terme 2001 per opere commissionate.

Per i valori espressi nella sua attività ha ricevuto il Premio ITI 1993, il Premio Diego Fabbri 2001, il Premio Hystrio 2001 e il Premio Imola 2006. Nel 2007 il suo lavoro “Antonio e Cleopatra alle corse” ha vinto il Premio Speciale della Giuria al Premio Riccione Teatro ed è andato in scena dal 2008 al 2011. “La strana morte di Trepilov Constantin Gavrilovic” ha debuttato nel gennaio 2009. Nell’ottobre 2011 è andato in scena il suo adattamento: “Il sogno dei mille” tratto da Les Garibaldiens di Alessandro Dumas. Numerose tesi di laurea, in Italia e all’estero, sono state dedicate al suo teatro ed alla trasmissione radiofonica, da lui ideata, “Teatrogiornale”.

Nel 2006, fonda l’associazione culturale “Oltreconfine”.